Superstrada lumaca:interrogazione di Alberto Ongaro

Ongaro (Lega): “Stop alla superstrada lumaca. Gli automobilisti non sono polli da spennare” e presenta interrogazione in Consiglio Provinciale

Bergamo, 5 settembre – La questione dei limiti di velocità sulla S.P. ex S.S.671 arriva all’attenzione della Provincia di Bergamo grazie a un’interrogazione presentata oggi dal consigliere provinciale del Carroccio Alberto Ongaro.

“I lavori di asfaltatura e di manutenzione di ampi tratti della Superstrada non rendono più necessario l’abbassamento dei limiti di velocità, che in molti punti sono stati fissati in 50 e in 70 km/h. I limiti, soprattutto dove la strada è stata riqualificata ed è possibile viaggiare in completa sicurezza, devono essere riportati a 90 km/h. La superstrada lumaca non serve a nessuno e complica ulteriormente la vita dei cittadini e delle imprese”.

“Oltre ai nuovi limiti di velocità si è affiancata anche l’attività di controllo, sempre più intensa, da parte delle polizie locali con il nuovo dispositivo mobile “scout speed”, installato direttamente sulle auto delle forze dell’ordine”.

“Una strage di multe annunciata e purtroppo già cominciata. Sono infatti numerose le segnalazioni di automobilisti che si sono già visti recapitare a casa la contravvenzione per eccesso di velocità di pochi chilometri orari, magari perché stavano percorrendo a 65 km/h alcuni tratti dove il limite è di soli 60 km/h”.

“Una situazione – continua Ongaro – che rischia di essere davvero vessatoria nei confronti delle migliaia di automobilisti e camionisti che ogni giorno affollano la principale arteria viabilistica della Valle Seriana”.

“Nell’interrogazione – conclude il consigliere provinciale della Lega – chiedo quali siano le motivazione che hanno portato alle recenti riduzioni dei limiti e se non sia opportuno ripristinare i limiti precedenti, a vantaggio dei residenti e delle numerose aziende che operano in Valle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *